Bonsai #6 (rubrica aperiodica)

bonsaiUna lista di banalità

Le istruzioni date agli allievi giapponesi di bonsai sono finalizzate a delineare come deve essere il loro atteggiamento interiore.
Sono precetti senza tempo, ma sono evidentemente fuori dal nostro tempo, tanto che fanno sorridere. Il bonsai è l’accidente, nel senso che sono applicabili a qualsiasi disciplina. Prese una per volta, queste istruzioni sembrano una collezione di banalità e di luoghi comuni; il segreto è combinarli fra di loro.

1. Bisogna seguire con incisiva attenzione le lezioni del Maestro, senza nessunissima distrazione.
2. È riprovevole far credere più di quanto realmente si sa. Riprovevole. Condizione essenziale è l’essere modesti.
3. Mai farsi vincere dall’orgoglio: esiste sempre un grado superiore a quello che si è raggiunto.
4. Chi dà prova di abilità manuale senza possedere intuizione e sensibilità resta ignorante.
5. Procedere con calma, senza affanni, è condizione indispensabile.
6. Una visione superficiale conduce sempre all’assurdo.
7. Va onorato chi ha più esperienza di te.

Il primo stadio dell’apprendimento è quello in cui si apprendono le regole osservando il maestro (SHU); nel secondo si mette in pratica quanto si è appreso (HA); l’ultimo è quello in cui l’allievo diventa maestro e va oltre la regola (RI).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...