I ragni non sono previsti fra gli animali da amare

Dopo il rappresentante dei felini presso la mia famiglia, anche quello degli artropodi se n’è andato. Uranio, diciotto anni, una tarantola sudamericana acquistata nel 1994. Solitario, scontroso, autosufficiente, è stato l’animale “domestico” perfetto, per me. Dai movimenti ipnotici, scavava e tesseva di notte. Di giorno andava in risparmio energia.

Tempo fa ho scritto un racconto sui ragni e su Uranio (illustrato magistralmente da un’amica) che ha avuto fortuna (rispetto al solito, dico), vincendo la sua sezione nel concorso “Blog e Nuvole” e finendo in un volume di Comma 22. Ora la pagina del concorso non c’è più (se l’è mangiata Splinder), ma grazie ai potenti mezzi dell’html, si può leggere il racconto e godere delle splendide illustrazioni di Elena cliccando QUI.

Una specie di ricordo insomma.

Uranio arzillo
Annunci

2 thoughts on “I ragni non sono previsti fra gli animali da amare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...