Catalessia letteraria

Leggo come una persona affetta da disturbi alimentari, mentre piuttosto desidererei praticare la catalessia letteraria. Un tempo si credeva che questo “disordine” fosse il risultato di uno stato mentale controllabile, ma oggi si sa che anche questo tipo di catalessia non compare volontariamente: spesso si manifesta come uno di una serie di sintomi legati a disordini psicorganici.

Ora, con la rete a disposizione, qualsiasi pervertito (si sa) può coltivare e diffondere la propria fissazione, trovando migliaia di link attivi per le pratiche più strane, perché tutti gli altri fanno lo stesso. Ci sono persone che leggono molto, e che poi condividono, per lavoro o per passione o chissà perché, le loro letture. Senza contare i giornali e le riviste, di settore e no.

Quindi, voglio dire, praticare la catalessia letteraria, e cioè quella tendenza a mantenere a lungo, senza stanchezza, letture imposte da altri (caratterizzata spesso da una ridotta sensibilità al dolore) è facile per gli individui forniti di un tono cerebrale di tipo plastico, riscontrabile in quadri clinici non solo schizofrenici, ma anche (come si è già detto) psicorganici. Perché la catalessia letteraria è come il coraggio: uno non se la si può dare.

Una variante, molto discussa, della catalessia letteraria è la cosiddetta catalessia letterario-ipnotica (o medianica), in cui si raggiunge una condizione di sospensione di quasi tutte le funzioni critiche, per immergersi senza pregiudizi nella lettura dei libri presenti nelle prime tre posizioni delle classifiche più affidabili. Quest’ultima è una condizione piuttosto rara, in cui si pongono volontariamente i cosiddetti “fachiri della fascetta”, personaggi affascinanti che hanno eliminato (così si dice) le passioni dalla loro vita.

Annunci

One thought on “Catalessia letteraria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...