rettifilo #3

donna rettilineo (maggio 2010)

Ho amato donne rettilineo, donne prive di svolta, donne per cui, come per me, esistono soltanto due alternative, la sosta o lo schianto, a volte ho conosciuto donne rettilineo il cui rettilineo era disseminato di numerose aree di sosta che, essendo soste temporanee, non influivano sul percorso, sebbene modificassero la percezione, e a volte perfino la sostanza, del loro andare, anche se questo dipendeva molto dalla frequenza delle loro soste temporanee e dal tipo di sosta effettuata, che poteva variare dalla piccola rientranza con l’unico optional della colonnina del soccorso stradale fino alla piazzola ricca di panchine, cestini per la carta straccia e cessi chimici, dalle ampie zone alberate con tanto di viuzze interne in cui appartarsi fino alle più estese aree attrezzate per pic-nic improvvisati o addirittura organizzati, dalle stazioni di servizio con bar-ristorante fino alle strutture ancora più grandi e ricche, culminanti in quelle (poche e perciò considerate alquanto preziose) dotate di motel perfetti per lo scopa e fuggi, ma la tipologia della sosta, sebbene articolata, non influiva (ripeto) sul percorso, perché il rettilineo non si sposta, e ciò che fa la differenza è da un lato la consapevolezza che le donne rettilineo hanno della durata delle soste, che deve essere breve, e dall’altro la prudenza nella velocità, per evitare lo schianto, anche se la maggior parte delle donne rettilineo che ho avuto la ventura di incontrare (anzi, ora che ci penso, tutte le donne rettilineo che ho avuto la sventura di incontrare) non hanno mai corso il rischio di schiantarsi, dal momento che passavano troppo tempo davanti allo specchio, e anche lo specchio in fondo può essere considerato un rettilineo, anzi, per usare un’espressione forse un po’ azzardata e senza dubbio retorica, ecco, lo specchio può essere definito come il rettilineo del sé.

Annunci

One thought on “rettifilo #3

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...